Da non perdere a San Francisco: una passeggiata a North Beach

Oggi vi porto alla scoperta del mio quartiere: North Beach!

È la zona nord-est di San Francisco, proprio attaccata al Fisherman’s Wharf (quindi al Pier 39 e le sue ciccionissime fochine).
È il quartiere della Coit Tower, delle Eggs Benedict di Mama’s, delle mappe antiche di Schein.
È il quartiere italiano – ebbene sì, e non lo sapevo nemmeno quando ho trovato casa qui 🙂

Spesso, quando perdo l’autobus o è una bella giornata e mi va di camminare, vado in ufficio a piedi, passeggiando attraverso tutta North Beach e sbucando nel Financial District.

In questo post vi porto in giro a passeggiare con me, vi do qualche informazione pratica (soprattutto di posticini da non perdere) e vi faccio vedere tante foto.

Da non perdere a San Francisco - una passeggiata a North Beach Continue reading

La mia colonna sonora a San Francisco

A San Francisco la musica è ovunque.

È nelle passeggiate in mezzo ai grattacieli alla ricerca di un raggio di sole.
È nei tramonti guardando la baia, con lo sguardo che viaggia tra il Golden Gate e il Bay Bridge.
È nelle strade in salita e in discesa, incorniciate dagli alberi in costante lotta contro la forza di gravità.
È nelle domeniche mattina di sole, su una panchina, a fare delle chiacchiere.

La senti veramente, come se fosse una colonna sonora costante.
Nella testa, nelle orecchie, nel cuore, nell’aria.
La canticchi, ti viene da camminare a ritmo, ogni tanto i passi diventano saltelli e quasi piroette.

Se le volete sentire anche voi, le canzoni che mi accompagnano per le strade di San Francisco, le trovate in questo post.

Come sempre, buon ascolto e buona strada ♬❤

(Canzoni asteriscate* = le mie super preferitissime)

Qui trovate la playlist su Spotify >>> Playlist Per le strade di San Francisco

Musica da viaggio - Le mie canzoni su San Francisco Continue reading

Da non perdere a San Francisco: la Coit Tower e la sua vista a 360° della città

Le città dall’alto mi affascinano.
Da un grattacielo, da un aereo, da una ruota panoramica si vede davvero il volto di una città, la si capisce meglio.

San Francisco è particolare: è facile vederla dall’alto.
Basta una collina un po’ più alta, un appuntamento di lavoro al 40° piano, basta un po’ di curiosità e un po’ di fantasia.

Il mio modo preferito è decisamente la Coit Tower.
Da lassù si vede San Francisco a 360°.

“That was Frisco;
and beautiful women standing in white doorways, waiting for their men;
and Coit Tower, and the Embarcadero, and Market Street,
and the eleven teeming hills.”

{On the road • Jack Kerouac}

La vista panoramica di San Francisco dalla cima della Coit Tower Continue reading

Dispacci da San Francisco #9: lasciare casa per tornare a casa

Avere due vite è così bello e così doloroso.
Che condanna vivere al 200% ma solo con il 100% del tempo: ti perdi la metà sempre, comunque per forza.
Per quanto la tiri la coperta resta corta.

E così a metà gennaio ho salutato tutti, dato abbracci molto stretti, lasciato pezzettini di cuore sparsi per l’Emilia-Romagna, ho lasciato casa… e sono tornata a casa.
Perché la mia casa adesso è qui, a San Francisco, tra fochine, balene, cene italiane per palati stranieri, e giornate di sole bellissimo.

Vi racconto a caso questi primi giorni a San Francisco, quello che mi mancava e quello che proprio no.

Dispacci da San Francisco #9: lasciare casa per tornare a casa Continue reading

10 cose da vedere e fare a Brighton in una giornata (e qualche chicca per chi resta di più)

Come vi dicevo in questo post dove ve la facevo vedere in 10 scatti, Brighton è una delle mie città preferite in Inghilterra.

Perché è colorata, ha il mare, è a un’ora da Londra, le persone sono libere di essere quello che vogliono essere, c’è il Pier, d’estate fanno il cinema all’aperto in spiaggia, la gente è sorridente, ogni cosa è curata al dettaglio, i suoi abitanti le vogliono bene.

Perché è piccina ma grande abbastanza da non sentirsi soffocare, perché la gente sorride, perché c’è musica in ogni pub, è accogliente, è un’Inghilterra solare.

Brighton è perfetta come escursione di una giornata da Londra.
Ma è anche perfetta per un weekend, una settimana, una vita.

Andateci a prescindere da Londra, andateci assolutamente se siete a Londra.
Meglio d’estate, ma anche d’inverno la sua vitalità merita.

Cosa fare e vedere a Brighton in un giorno - un itinerario a piedi Continue reading

Una curiosità in Andalusia: la Camera Oscura di Cadiz

Sapete cos’è una Camera Oscura?
(Non parlo di quella per sviluppare le fotografie, anche se c’entra.)

Io l’ho scoperta qualche giorno fa a Cadiz e sono rimasta incantata.
(Ma ho scoperto che ce ne sono in tutto il mondo: a San Francisco, a Brighton, a Cape Town, a Trondheim…)
La Camera Oscura (o Camera Obscura) è una stanza, buia, con un foro sul tetto, due lenti, uno specchio e uno schermo bianco.
E serve per scoprire il mondo.
Questa camera funziona in realtà come una gigantesca macchina fotografica dentro cui si può entrare per esplorare il mondo esterno, come se fosse una bellissima fotografia a 360° in movimento.

Cadiz dalla cima della Torre Tavira Continue reading

Pezzettini di un 2015 in viaggio

Più che i finali a me piacciono gli inizi.
Le albe, le partenze, le vigilie.
Quell’eccitazione dell’attesa dove tutto è ancora possibile.

E oggi è così: non è solo l’ultimo giorno dell’anno, è soprattutto il giorno prima di un nuovo inizio.

Questo 2015 è stato un anno speciale.
Un anno che è stato come viverne dieci.
Un anno che mi ha portato in Messico, Argentina, California, Uruguay.
Ma anche Spagna, Inghilterra, Bosnia.
Un anno che mi ha regalato l’avventura meravigliosa che è Ink Your Travel, che cresce incredibilmente sotto i miei occhi ogni giorno e mi fa sentire un po’ mamma e un po’ esploratrice.
Un anno come una giostra.
Come quei libri con un colpo di scena talmente sconvolgente alla fine di ogni capitolo che non ce la fai ad andare a dormire, che “dai solo un altro capitolo poi dormo”, e alla fine è mattina.
Posso solo essere immensamente G R A T A e sperare che il 2016 possa essere altrettanto felice, stimolante, sorprendente.

Auguro a voi quello che per me è stato il significato di questo ultimo anno: di avere la forza di fare scelte di coraggio per la vostra felicità.

Che voglia dire prenotare un viaggio,
lasciare un lavoro,
dire “ti amo”,
chiedere scusa,
fare un passo verso un ignoto che dà una nuova ragione al vostro camminare.

Mettetevi in viaggio, iniziate dal primo passo, che le vostre gambe a volte sanno meglio di voi dove volete andare.

Buoni viaggi e buon inizio

Un anno di viaggi - Viachesiva Continue reading

Jerez de la Frontera in 10 scatti

L’Andalusia fa qualcosa al mio cuore che io ancora non ho capito.
Granada mi ha intrigato, Siviglia mi ha incantato.
E in questi giorni Jerez mi sta coccolando.

L’Andalusia mi ricorda qualcosa, è un déjà vu.
Come se ce l’avessi già dentro, un po’.
Il suo ritmo, il suo sole, la sua gente, la sua cultura, la sua passione, il suo tormento, la sua ospitalità.

A Jerez ogni cosa è al suo posto, ogni cosa ti accoglie, ogni cosa ti dice “vieni pure, goditi questo tempo, abbiamo preparato tutto anche un po’ per te“.
Jerez è una città-coccola.
Non ha le meraviglie di altre perle dell’Andalusia, ma alla fine di un tour di questi splendidi luoghi è come un caffè perfetto dopo il pranzo di Natale.

In questo post ve la racconto in 10 scatti, come sapete che mi piace tanto fare.

Ecco qui la mia Jerez.

Jerez de la Frontera profuma di vino in tutte le sue stradine

Jerez de la Frontera profuma di vino in tutte le sue stradine

Continue reading

Volo Turkish con scalo lungo a Istanbul? Hai una notte in hotel gratis ma non te lo dicono

Avete mai volato con Turkish Airlines?
Io sì, una delle migliori compagnie mai prese (sopra la Turkish direi solo Emirates e Ethiad, in questo ordine).

La Turkish è una delle compagnie più economiche per voli intercontinentali dall’Italia, ha aerei super moderni e un servizio a bordo attentissimo.

La palla però è che spesso gli scali a Istanbul sono INFINITI.
Nel mio volo A/R Bologna-San Francisco con scalo a Istanbul ho avuto 15 ore di scalo sia all’andata che al ritorno, da spararsi.

MA!
Ho scoperto una cosa meravigliosa che non so perché non è spiegata/pubblicizzata a sufficienza da nessuna parte: se il vostro scalo a Istanbul supera le 10 ore Turkish Airlines vi offre una notte in hotel e lo shuttle A/R aeroporto-hotel.

Ora vi spiego come funziona.

Uno scalo lunghissimo - 15 ore - all'aeroporto di Istanbul Continue reading

Dispacci da San Francisco #8: la strada è la casa di troppe persone

Non è tutto oro quello che luccica.
Non è tutto bellissimo a San Francisco.

Viverci è un’esperienza che mi sta dando tantissimo, ma c’è qualcosa che mi lascia perplessa.

Come vi dicevo qui quando mi chiedono “Allora come si vive a San Francisco?” inizio a pensare a tutte le meraviglie che questa città mi sta regalando.

Poi però avanza un’ombra, un velo, che dà un retrogusto amaro a tutta questa bellezza.

A San Francisco troppa gente vive – e muore – per la strada.

Give me your tired your poor Your huddled masses yearning to breathe free The wretched refuse of your teeming shore Continue reading