Verona: Romeo&Giulietta e Notre-Dame de Paris

Sono stata a Verona, sabato e domenica, per l’ultimo spettacolo di Notre-Dame di Paris, all’Arena.
Mi è piaciuta molto, anche se non saprei darvi indicazioni precise su cosa visitare: camminate tanto. È l’aria che si respira che merita.
Noi abbiamo passeggiato in tutta la città toccando le tappe superturistiche, ma molto carine: la casa di Giulietta con il balcone è la statua, il lungofiume, l’Arena…

Verona è particolarmente famosa per essere lo scenario del grande amore tra Romeo e Giulietta. Passeggiando per le sue vie ho pensato molto a questo amore così travolgente e tragico. A quanto la passione possa portarti a fare cose che proprio no, non andrebbero fatte.

Poi la sera sono stata trasportata in un altro mondo: Parigi, 1482.
Esmeralda e tre uomini: Quasimodo, Frollo e Febo.
Altri tre amori, potenti e proibiti, che finiscono in tragedia.
Gli attori che con le loro voci illuminavano e zittivano l’Arena.
Migliaia di persone in silenzio, con gli occhi spalancati e il cuore in mano.
Un’emozione indescrivibile, per ogni canzone, per ogni parola. Davvero, i brividi.
Soprattutto quando alla fine Cocciante ha ringraziato pubblico e cast cantando una parte di Vivere per amare senza base, facendo commuovere tutti.

Vivere per amare 
Amare quasi da morire 
Morire dalla voglia di vivere 

Amare, dare l’anima alla vita 
Morire dalla voglia di vivere 
Con la voglia di vivere.

Verona me la ricorderò per il sole, per le chiacchiere, per tutte queste storie d’amore fortissimo e drammatico. È stato veramente perfetto.

[Vi lascio con qualche foto del weekend, che potete trovare anche su Instagram cercando @viachesiva]

Oh Romeo, Romeo, perché sei tu, Romeo?

Cercate l’amore? È a Verona.

Scorci a Verona

Aperitivo con vista Arena, waiting for Notre-Dame de Paris

“Vivere per amare/Amare quasi da morire/Morire dalla voglia di vivere”.
L’Arena di Verona durante Notre-Dame de Paris.

Verona col sole è veramente un bel posto nel mondo.

“…sigillate con un casto bacio un contratto senza data.”

“Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, o fanno ingrassare.” Eh già.

Vorrei ricevere una lettera. Meglio se d’amore.

Un po’ di relax dopo tanta strada.

Alla fine Romeo e Giulietta muoiono.

Alla fine muoiono anche Esmeralda e Quasimodo.

13 thoughts on “Verona: Romeo&Giulietta e Notre-Dame de Paris

  1. E’ strano quando i turisti rimangono innamorati della città dove vivi. Hai sempre tutto sotto gli occhi, come il balcone e l’arena, e non hai il tempo per accorgerti che in fondo ci sono poche città così!
    Un saluto da Verona 😉

    • Certe volte vedere le cose di tutti i giorni da una prospettiva diversa ce le fa davvero rivalutare..

  2. Un saluto, un Augurio di Buon inizio anno e un Grazie grande, grande! Leggendo queste parole e guardando le foto mi é subito venuta voglia di partire per Verona …. poi mi é venuto in mente che ci sono giá a Verona e ne sono così innamorata che ho deciso di aprire un agriturismo per condividerne i tesori con tutti coloro che avranno voglia di visitarla.
    Se posso, mi permetto di contribuire svelando un segreto ….. Verona é po’ matta, come dice il vecchio proverbio veneto, le piace scherzare, giocare, recitare e vi aspetta a braccia aperte per farsi conoscere, applaudire, amare.
    @AltobAgri

  3. …Verona..e’ una citta’ che t’incanta…le atmosfere serali dell’Arena sono uniche…e per me un appuntamento fisso ogni anno…

    • Caro Luca,
      sono proprio d’accordo con te! Le magiche serate Areniane sono uniche: romantiche, divertenti, emozionanti. Invito te e tutti a scoprire anche il Teatro Romano, sulle sue gradinate intrinseca di storia, vista panoramica Adige e della bella Verona, brezza estiva, luci, atmosfera emozionante.
      Benvenuti a Verona! http://www.agriturismoaltobello.it
      Monica

Rispondi a viachesiva Annulla risposta