L’itinerario del mio road trip di dieci giorni tra i parchi degli USA: California, Nevada, Utah e Arizona

Se state organizzando il viaggione della vostra vita tra i parchi dell’Ovest degli USA siete arrivati nel posto giusto.

Qui vi racconto tutto il mio viaggio, tappa per tappa, chilometro dopo chilometro: dieci giorni incredibili attraverso quest’America che toglie il fiato.

Questo post è un concentrato di informazioni, tutto ciò che mi è stato utile per definire il mio viaggio e le mie tappe. L’ho scritto pensando a tutto ciò che avrei voluto trovare io mentre lo stavo organizzando (e che non ho trovato). Avrei potuto spezzarlo in una decina di post, perché è davvero lungo e denso, ma a me fa venire un po’ il nervoso trovare le informazioni tutte spezzettate solo perché i blogger vogliono aumentare il numero dei click. Quindi ve le ho messe tutte in un unico post, con buona pace dei click.
È più una guida che un post, in effetti.

Intanto se volete leggere i miei pensieri e le mie impressioni su questa terra speciale le trovate qui: Diario-brainstorming di un road trip tra i parchi degli USA

Roadtrip di 10 giorni negli Stati Uniti dell'ovest Continue reading

Diario-brainstorming di un road trip tra i parchi degli USA

Il road trip piu bello del mondo

“Ohana significa famiglia e famiglia vuol dire che nessuno viene abbandonato o dimenticato”

Questo viaggio è stato un po’ più speciale degli altri perché le mie compagne di viaggio erano mia mamma e mia sorella.
Quando vivi a diecimila chilometri da casa, dieci giorni così sono il regalo più grande.
Tutte quelle ore di macchina in mezzo al nulla passate a chiacchierare, cantare, stare insieme, sono preziose più di qualunque altra cosa. Continue reading

Partire è la più bella e coraggiosa delle azioni. Next stop: road trip tra i parchi degli USA!

Ci sono viaggi che aspetti da una vita.
Questo è IL VIAGGIO.

Sia per la destinazione, sia per le compagne di viaggio.

Si parte tra pochi giorni: attraverseremo in auto le strade della California, del Nevada, dello Utah e dell’Arizona. I parchi, i canyon, i deserti, le montagne. La mega natura americana.

Con me ci saranno le compagne di viaggio e di vita migliori del mondo: mia sorella e mia mamma.

Non riesco a smettere di sorridere.

Road trip tra California, Nevada, Utah e Arizona Continue reading

Dispacci da San Francisco #11: le piccole cose che in fondo sono così grandi

Mi sono accorta che qui scrivo spesso le grandi cose, e lascio le piccole, quelle di tutti i giorni, ai social network (sapete che potete trovarmi su Facebook, Twitter e Instagram).

Ma mentre oggi stavo riguardando le mie foto su Instagram mi sono resa conto che quelle piccole cose, una dopo l’altra, una insieme all’altra, sono così grandi.
Sono il filo che tiene insieme un giorno al successivo, sono la colonna sonora della quotidianità, sono tutto, alla fine.

Quindi ho deciso di fissare anche tutto qui sopra.
Di fare questo post senza né capo né coda mettendo insieme tutti quei piccoli momenti che normalmente abbandono nell’oceano dei social network e di cui, purtroppo, alla fine, mi dimentico.

Dai biscotti americani fatti in casa alle fughe di un weekend, dai tramonti spettacolari agli scoiattoli tenerini.
Per i piccoli sorrisi di ogni giorno che rendono la vita felice davvero.

Dispacci da San Francisco #11 - le piccole cose che in fondo sono così grandi Continue reading

Il mio itinerario di una settimana in Marocco

Un post pratico per chi sta organizzando un viaggio on the road in Marocco.

Un po’ di informazioni generali per capire se è il viaggio che cercate:

  • Giorni: 8, dal 29 aprile al 5 maggio, temperatura perfetta.
  • Tappe: Marrakech > Kasbah Ait-Ben-Haddou > Ouarzazate > Zagora > Rissani > Merzouga e Deserto del Sahara (Dune Erg Chebbi) > Erfoud > Tinghir e Gole del Todra > Boumalne Dades e Gole del Dades > Marrakech
  • Chilometri macinati: 1.300 km
  • Persone: 4 (secondo me numero perfetto per un viaggio on the road)
  • Spesa totale del viaggio: 700 € a testa tutto compreso (aerei, riad, jeep, escursioni, mangiare, tè alla menta e shopping nei souk)
  • Mezzi utilizzati: aereo per/da Marrakech, jeep per fare tutto il giro.

Continue reading

Lione: gli alberi di Monet, i passaggi segreti e le vite dall’alto

Lione era proprio una di quelle città che non mi attiravano per niente.
Quando mio babbo quest’estate l’ha proposta come una delle tappe del nostro road trip francese non ero particolarmente esaltata, mi ispiravano di più i paesini della Provenza.
Ma il suo piano diabolico era quello di raggiungere Bordeaux nel minor tempo possibile per far incetta di vino.
Lione sarebbe stata la nostra prima tappa. Nessuna di noi avrebbe avuto voce in capitolo.
Lione sia.

Viaggiare insegna veramente che i pregiudizi sono stupidi.
Lione è bellissima.
La città più bella che abbiamo visto in tutto il viaggio.
E mi ha fatto pensare, mi ha fatto sognare, mi ha fatto addirittura studiare.

i café di lione con la luce degli alberi di monet

Continue reading

Cascate del Niagara: epic falls o epic fail?

[Non credo che mi verrà mai più una perla di titolo così, godiamocelo.]

Road trip, nord-est degli States, due settimane.
Vuoi non passare dalle Cascate del Niagara?
Io mi aspettavo un luogo mozzafiato, maestoso, di quelli che ti lasciano il segno.
Di quelle bellezze naturali che davvero tolgono le parole, che ti senti piccolissimo e nello stesso tempo parte di qualcosa di immenso.
A me è capitato di sentirmi così in mare aperto, nel deserto, guardando un cielo bellissimo stesa in un campo ad agosto.
Mi ero immaginata che davanti alle cascate del Niagara avrei sentito la stessa stretta allo stomaco. E invece no.

cascate del niagara in ottobre2

Continue reading

Delle poesie, dei ricordi, dei viaggi e di Itaca

the journey is the destination

I primi libri che ho comprato da piccola sono stati libri di poesia.
Leggevo Hikmet, Gibran, Tagore. La leggerezza proprio.
Mi ci perdevo dentro quelle poesie. Le leggevo, le studiavo, le spremevo.
Ricopiavo i pezzettini che mi avevano più colpito in un quaderno con una copertina bellissima e una carta molto liscia, comprato apposta. Rigorosamente con la penna blu.
E poi le interrogavo: cercavo tra le righe delle parole che parlassero a me, che rispondessero alle mie domande. Le trovavo, spesso. Ed era confortante sapere che anche i grandi come Neruda si erano sentiti come me.
Le mie preferite erano le poesie d’amore.

Le poesie mi piacevano perché erano mondi a sé, brevi, finiti, sintetici.
Poche righe raccontavano più di interi romanzi. E lo facevano una grazia e una perfezione che veniva da dire “basta, non scriviamo più di questo tema, che è già tutto qui dentro, in questa poesia, e non si può dire meglio di così, quindi basta”.

Vi ho raccontato queste cose per arrivare a parlarvi dell’incontro, del tutto casuale, che ho avuto con una delle mie poesie preferite, che per anni è stata appesa in camera mia.
La poesia è Itaca, di Costantino Kavafis.
È stata la mia passione per Omero a regalarmela. Dopo aver letto e riletto l’Odissea mi aveva incuriosito la ricostruzione geografica reale del viaggio di Ulisse. Su internet si trova un’infinità di materiale sull’argomento. Un sera, dopo ore di navigazione e lettura, ho aperto un link e l’ho trovata là. Itaca.

Parla di un viaggio, ma soprattutto parla del viaggiare. 
Ai blogger di viaggio capita spesso di fermarsi a riflettere su questi temi, mettendo da parte per un momento il racconto delle destinazioni.
Proprio oggi io volevo scrivere un post così: volevo parlarvi del viaggiare, del perché preferisco i road trip, del perché dentro le città scelgo di camminare, del perché l’importante è partire.

Poi mi sono ricordata di questa poesia.
Che è una di quelle ti prego non scriviamo più niente che è tutto già detto meravigliosamente e definitivamente qui.
Perciò stavolta lascio parlare Kavafis, do ragione alla me quindicenne che copiava questa poesia con la penna blu sul quadernino.

Continue reading

Canzoni da viaggio, la colonna sonora dei miei road trip

[Edit febbraio 2016: qui trovate la playlist di Spotify >>> Playlist Canzoni da viaggio, la colonna sonora dei miei road trip]

Ieri su Twitter ho proposto a Lonely Planet Italia di raccogliere un po’ di #travelsongs attraverso i tweet dei viaggiatori.


Da subito sono arrivate tantissime canzoni, che lo staff di Lonely Planet ha raccolto in questa playlist (se siete curiosi).

Scorrendo tra i tweet mi sono venuti in mente un sacco di titoli che hanno accompagnato i miei viaggi. Dalle vecchie cassette registrate dalla radio, alle compilation su cd ascoltate fino a consumare le tracce, fino agli mp3 di oggi.

Qui sotto vi metto la mia compilation da road trip, fate finta che ve l’abbia regalata su un cd casalingo con i titoli scritti a mano e un fiocco rosso attorno, arricciato con le forbici. Buon ascolto e buona strada.
Continue reading