Diario-brainstorming di una luna di miele alle Hawaii

[Sono stata un po’ lontana dal blog nelle ultime settimane perché io questo periodo me lo volevo godere a pieno. Volevo godermi i giorni prima del matrimonio, con le nostre due famiglie riunite e gli amici che ci hanno raggiunto da ogni parte del mondo. Volevo godermi ogni secondo di quel magico 3 settembre – che io ho sempre pensato “ma vaaaa” quando mi dicevano “il giorno del mio matrimonio è stato il giorno più bello della mia vita“, ma adesso ho capito perché, avevano ragione loro, è stato uno dei giorni più belli della mia vita. Volevo godermi tutto tutto tutto del nostro viaggio di nozze. Volevo godermi lui.
Quindi me la sono presa con calma, ora sono tornata. Ps: per quelli di voi che me l’hanno chiesto in fondo a questo post c’è una foto del vestito❤]

il nostro viaggio di nozze alle hawaii Continue reading

Diario-brainstorming di un viaggio in Bosnia

Rafting sul fiume Drina e Tara

La Bosnia è una terra selvaggia

In Bosnia cammini per ore senza incontrare nessuno.

In Bosnia guidi per ore senza incontrare nessuno.

In Bosnia per decine di chilometri non vedi nemmeno una casa.

Pianti la tenda nel mezzo del niente e ti ritrovi a condividere lo spazio con cavalli, cagnolini, pecore e mucche.

In certe zone la Bosnia è verdissima, così verde che sembra esplodere.
È viva, ruscelli, fiumi, laghi, è una terra piena d’acqua, una terra sana che respira a pieni polmoni.
Una terra in cui le foreste sono foreste pluviali e le cascate sono così potenti da non lasciarti rimanere in piedi sotto il getto dell’acqua dalla forza che hanno. Continue reading

Diario-brainstorming di un viaggio in barca a Ibiza e Formentera

Ibiza e Formentera in barca

Lo sapevo anche prima che i pregiudizi sono stupidi

Niente di nuovo, no? I pregiudizi sono una cosa stupida, bisogna conoscere le cose prima di giudicarle, eccetera eccetera. Stravero eh. Però io su Ibiza e Formentera avevo dei pregiudizi grossi come una casa (più un grattacielo).

Non voglio fare la snob, leggetela nel modo più innocente possibile: moltissime persone che conosco che sono state a Ibiza e Formentera sono delle capre. E quindi io associavo questa destinazione alla loro capraggine.
Per capra intendo quel genere di persona che non ha nessuna curiosità per il luogo in cui si trova, per la sua cultura e i suoi abitanti. Cerca solo il proprio divertimento e se lo prende come se fosse al supermercato: entra, prende, paga e se ne va.

Quindi essendo queste isole tra le mete preferite delle capre che conosco, storcevo un po’ il naso.
Prevenuta e capra pure io per essermi lasciata condizionare!

Formentera è un paradiso. Continue reading

Diario-brainstorming di un viaggio in Vietnam

viaggio in vietnam

Il primo impatto è sempre da dietro un finestrino

I primi impatti con i nuovi paesi li ho sempre avuti dentro a un mezzo di trasporto.
Aereo, auto, treno, bus.
Le prime impressioni sono sempre nate da dietro un finestrino.

Anche questa volta, in particolare da quello del van che dall’aeroporto di Ho Chi Minh City ci porta verso il Delta del Mekong.

È una prima impressione strana, diversa dal Vietnam che avevo immaginato.
Continue reading

“Questa notte ho sognato la pace” è un libro che mi ha scosso

Premessa: ad agosto sarò in Vietnam. Per prepararmi a questo viaggio ho scelto una decina di libri che parlano del Vietnam, uno per uno li sto divorando.

Avevo in mente di fare un post alla fine di questa maratona di lettura per raccontarvi cosa leggere per prepararvi a un viaggio in Vietnam, e invece sono rimasta folgorata.
Forse scriverò anche l’altro, alla fine, non lo so. Ma ora devo scrivere questo.

Ho finito ieri di leggere Questa notte ho sognato la pace. È un libro potente, tragico, emozionate, che ognuno dovrebbe leggere.
È un diario, un diario vero, scritto tra il 1968 e il 1970, durante la guerra in Vietnam.
È il diario di Thuy, una ragazza di Hanoi di 26 anni, di famiglia borghese, laureata in medicina.
Thuy, invece di iniziare la specialistica, decide di partire per il Vietnam del sud, di fare la dottoressa volontaria in un ospedale vietcong nascosto tra le foreste.

Questa notte ho sognato la pace, Dang Thuy Tram, diario di una dottoressa vietcong, libro sul vietnam

Continue reading

Diario-brainstorming di un viaggio in Nepal

viaggio in nepal 10 giorni

L’atterraggio: a bocca aperta ancora prima di mettere piede in Nepal

Siamo in viaggio da quasi 24 ore, abbiamo fatto due scali infiniti e i sedili di Air India sono scomodissimi.
Ho la bocca ancora in fiamme per il pranzo: era tutto piccante, anche la frutta.
Eppure sono euforica.
Continuo a guardare fuori dal finestrino, sotto di noi, in attesa dei primi segni del Nepal che ho tanto sognato.
Per ora sotto di noi c’è tantissima India: arida, piatta, marroncina.
Passa un tempo lunghissimo in cui sotto c’è solo la pianura indiana infinita.
Poi arriva il verde, arriva il Nepal.

Continue reading