Diario-brainstorming di un viaggio in Alaska

Diario brainstorming di un viaggio in Alaska

Il tuono del ghiacciaio quando incontra l’oceano

Chiudete gli occhi e pensate al rumore di un tuono potente durante un temporale.
Quel botto così potente che sembra qualcuno abbia accartocciato un pezzo di cielo.
Ce l’avete in mente?
Bene, tenetelo lì da parte un attimo.

Ora immaginate di essere sul ponte di una barca. L’acqua sotto di voi è scura e immobile. Silenzio.
Continue reading

Diario-brainstorming di un viaggio in Bosnia

Rafting sul fiume Drina e Tara

La Bosnia è una terra selvaggia

In Bosnia cammini per ore senza incontrare nessuno.

In Bosnia guidi per ore senza incontrare nessuno.

In Bosnia per decine di chilometri non vedi nemmeno una casa.

Pianti la tenda nel mezzo del niente e ti ritrovi a condividere lo spazio con cavalli, cagnolini, pecore e mucche.

In certe zone la Bosnia è verdissima, così verde che sembra esplodere.
È viva, ruscelli, fiumi, laghi, è una terra piena d’acqua, una terra sana che respira a pieni polmoni.
Una terra in cui le foreste sono foreste pluviali e le cascate sono così potenti da non lasciarti rimanere in piedi sotto il getto dell’acqua dalla forza che hanno. Continue reading

Tutto quello che mi serve è dentro lo zaino

Tra due settimane precise partirò per dieci giorni sui monti e nella natura, in tenda.

Saranno dieci giorni staccati dal mondo (e da internet) con tutto quello che mi serve dentro lo zaino: sacco a pelo, stuoino, tenda, cibo, fornellino, pochi vestiti e una gran voglia di avventura.
(Tornerò il 10 agosto, la sera tardi, e l’11 mattina partirò per il Vietnam. Rilassanti queste ferie!)

E questa era la prima premessa al post
La seconda premessa è che da qualche mese sto scrivendo pezzettini di esperienze in campeggio/in tenda e mi sto divertendo un bel po’.

Tutto quello che mi serve dentro lo zaino Continue reading

Vita da campeggio, Indiana Jones e marmellata di more

Immaginatevi una bibina biondina di sette anni.
Chiacchierona, bassettina, magrina e iperattiva.

Immaginatevi altri dieci bambini, più o meno della stessa età.
Tende, camper, roulotte: tutte le famiglie vicine, attrezzate per la più bella vita da campeggio.
Immaginatevi tutto questo in un’estate, quella del 1995, tra le colline dell’Emilia-Romagna, con un gran sole.
Tavolini da campeggio ricoperti dai libri dei compiti delle vacanze da finire, costumini con le ciliegie disegnate ad asciugare al sole, file di ciabatte grandi e piccole in ordine sulle stuoine.
Bimbi che non si sentono soltanto in campeggio, si sentono Indiana Jones.

campeggio estate in collina

Ebbene, questa sono io. Tanti anni fa, in campeggio.

Continue reading