Da non perdere a San Francisco: la Coit Tower e la sua vista a 360° della città

Le città dall’alto mi affascinano.
Da un grattacielo, da un aereo, da una ruota panoramica si vede davvero il volto di una città, la si capisce meglio.

San Francisco è particolare: è facile vederla dall’alto.
Basta una collina un po’ più alta, un appuntamento di lavoro al 40° piano, basta un po’ di curiosità e un po’ di fantasia.

Il mio modo preferito è decisamente la Coit Tower.
Da lassù si vede San Francisco a 360°.

“That was Frisco;
and beautiful women standing in white doorways, waiting for their men;
and Coit Tower, and the Embarcadero, and Market Street,
and the eleven teeming hills.”

{On the road • Jack Kerouac}

La vista panoramica di San Francisco dalla cima della Coit Tower

La Coit Tower si trova su Telegraph Hill, una delle tante colline di San Francisco, a nord est della città, nel quartiere di North Beach, a dieci minuti a piedi dal Pier 39, il Fisherman’s Wharf e le mie amate fochine.

Per arrivarci ci si arrampica passeggiando lungo queste salite ripidissime e si arriva ai piedi della collina, dove si trova il Pioneer Park.
Qui si può scegliere se prendere le scale o salire lungo il sentiero in mezzo agli alberi (dove i cartelli dicono di stare attenti ai coyote, ottimo).

Le strade ripide in salita e discesa di San Francisco I coyote al Pioneer Park di San Francisco

Una volta arrivati alla base della torre prendetevi dieci minuti per osservare il panorama da qui.
Non è come da lassù, chiaro, ma è per prepararvi, per iniziare a gustare la bellezza che vi aspetta.

Qui, oltre alla vista già bellissima, c’è un’altra sorpresa, soprattutto per noi italiani.
C’è una statua in onore del più grande esploratore di tutti i tempi e delle sue scoperte: Cristoforo Colombo.
A me si è gonfiato il petto d’orgoglio a pensare quanto questo italiano abbia cambiato il corso della storia.

La Coit Tower e la statua a Cristoforo Colombo La Coit Tower

Ora potete entrare 🙂

Una volta si poteva salire sulla torre anche tramite i gradini, gratuitamente.
Oggi sono stati chiusi per una questione di sicurezza (mi hanno detto alla cassa) e quindi l’unico modo per salire è pagare 8 dollari e prendere l’ascensore.

Prima di salire potete fermarvi a gustare i dipinti murali che si trovano al piano terra.
Sono stati realizzati nel 1934 da artisti studenti della California School of Fine Arts.
(Io non li ho gustati con troppa attenzione, tanto ero impaziente di salire su, ma devo dire che sono molto particolari)

I dipinti murali della Coit Tower

Poi prendete l’ascensore e andate su, fino alla cima, alla terrazza panoramica a 360°.
Appena arrivati sarete spostati dal vento, lassù tira forte, copritevi bene e se potete andateci in una giornata con il cielo terso.

La terrazza è circolare, sull’ultimo piano della torre, e si affaccia su tutta la città.
Unica pecca: la città si può vedere tramite le finestre della torre, quindi un po’ di visibilità si perde.
Si vede a 360° ma a pezzetti (qui sotto vi faccio vedere un po’ di foto così ne capite l’estensione).

La vista dall'alto di San Francisco di Alcatraz, del Bay Bridge e dei Pier dalla Coit TowerLa vista panoramica di San Francisco dalla cima della Coit Tower La vista panoramica del Financial District e del Bay Bridge di San Francisco dalla cima della Coit Tower La vista panoramica  del Golden Gate di San Francisco dalla cima della Coit Tower I love San Francisco Sulla terrazza panoramica della Coit Tower

Però vi giuro che le foto non rendono abbastanza.
Io sulla Coit Tower esplodevo di gioia.

Ero lassù, col vento in faccia e il sole che scalda, con San Francisco che si strotolava sotto ai miei piedi, con gli occhi pieni di colori, dettagli, storie.
Tutta San Francisco a portata di sguardo.
Così bella e piena e viva.
Così morbida, su e giù, con le sue colline che sembrano il piumone del letto accartocciato la domenica mattina.
Così incredibilmente a misura d’uomo.
Unica. C’è solo lei.
Ti viene voglia di sporgere le braccia per abbracciarla.

L'ombelico del mondo è San Francisco

Ps: prima di visitare la Coit Tower andatevi a leggere la storia di Lillie Coit, colei che la fece costruire.
Vi lascio un po’ di spoiler: Lillie era una donna fortissima, appassionata delle attività dei pompieri volontari (la leggenda vuole che sia stata la prima donna pompiere della storia), viaggiatrice, giocatrice di poker (spesso travestita da uomo), innamorata di San Francisco (a cui lasciò buona parte della sua eredità).
Grazie a Paola (scusateiovado.com) per avermi fatto scoprire la storia di questa grande donna.

10 thoughts on “Da non perdere a San Francisco: la Coit Tower e la sua vista a 360° della città

  1. Ciao,
    leggo ogni tuo post da San Francisco con l’arsura data dalla nostalgia… e mi piace tantissimo il tuo entusiasmo!
    Sono stata 3 mesi nella città sulla baia e mi è entrata nel cuore.
    Sai che ci sono delle visite guidate FANTASTICHE organizzate dalla public library di S,Francisco? Ce ne sono tantissime ogni settimana di ogni posto di S.Francisco, tenute da volontari che amano la storia di questa città meravigliosa; io i murales della coit tower li ho visti così, con la guida di un amante di queste storie…
    E poi North Beach, Castro, la San Francisco di Hitchcock, il Ferry Building, il Fairmont Hotel… sono davvero una meraviglia!
    http://www.sfcityguides.org/

    Buona permanenza

    Giorgia

  2. Sarò a San Francisco solo tre giorni a fine Aprile, durante il tour che sarà il mio viaggio di nozze. Ho gli occhi a cuore solo a pensarci!
    Studierò ogni dettaglio dei tuoi post ❤️

    • Che bello Giulia, sarà un viaggio bellissimo, vedrai!
      Io la prima volta che sono stata qui mi sono innamorata perdutamente di questa città ❤️

  3. Lo dico sempre, pur avendo questo amore pazzesco per New York, per via anche di una serie di coincidenza secondo me, San Francisco è sicuramente la città più bella mai vista.
    Più bella per me ovviamente, però so che confermerai!
    Una delle cose che ricordo con più piacere anche io è proprio la vista dalla Coit Tower: amo vedere le città dall’alto e San Francisco è così bella! Poi mi piace il “contrasto” con i grattacieli e questa torre più “antica”

Rispondi